Blog

Castiglione della Pescaia Vacanze Residence Cernaia – Museo Casa Rossa

Nei dintorni del Residence Cernaia: Museo Casa Rossa Ximenes.
Prenota le tue Castiglione della Pescaia Vacanze all’insegna del relax e del divertimento

La Casa Rossa Ximenes è una caratteristica costruzione che si trova proprio a due passi dal Residence Cernaia. Venne progettata dall’ingegnere gesuita Leonardo Ximenes nel 1767-68, che la riteneva strumento fondamentale per il progetto di bonifica della Maremma.

Secondo le credenze del tempo la malaria, si sarebbe proprio originata nel punto in cui l’acqua salata e l’acqua dolce si incontravano e creavano miasmi. La Casa Rossa serviva a questo: a separare le due correnti di acqua e risanare quindi il palude di Castiglione della Pescaia. 

 

Oggi la Casa Rossa è la sede del Museo Multimediale, dedicato alla scoperta della riserva naturale della Diaccia Botrona, con documentari video, proiezioni sul plastico della zona e un “capanno virtuale”, dove i visitatori possono imparare a riconoscere il volo degli uccelli simulando l’esperienza dell’avvistamento. La Diaccia Botrona rappresenta una tappa imperdibile per coloro che scelgono Castiglione della Pescaia come meta per le loro Vacanze in Maremma. Il posto ideale per trascorrere una giornata indimenticabile, il luogo perfetto per entrare in vero contatto con la natura. Un parco molto amato sia dai grandi ma anche dai più piccoli che potranno trascorrere una giornata unica.

Un ponte a tre arcate in mezzo alla natura Maremmana 

La costruzione è particolare poiché si erge su di un ponte a tre arcate in mattoni e travertino. Qui, un tempo erano predisposti gli argani e i meccanismi delle cateratte che servivano a controllare le acque di emissione del lago.
La costruzione era sfruttata anche per la pesca delle anguille. Le campate diventavano, infatti, un luogo di passaggio obbligato per le anguille che venivano cosi pescate facilmente.

castiglione della pescaia vacanze residence cernaia casa rossaximens

Trekking, visite guidate e bird-watching alla Riserva della Diaccia Botrona

I visitatori del museo si trovano di fronte ad uno spettacolo fatto di tre punti di vista in tempo reale: è stato allestito un centro di controllo dotato di tre sofisticate telecamere mobili (con rotazione a 360°) che puntano sulla Diaccia, una si trova sopra la Casa Rossa, una su Villa Clodia (piccola collinetta sulla quale sorgono i resti di un’antica villa romana ed una tra le canne del padule.

Questo permette l’osservazione della flora e della fauna con rispetto ed a distanza, in modo da non disturbare l’ecosistema. 

Le telecamere, inoltre sono dotate di infrarossi e faro a luce fredda delle suggestive riprese notturne.

Inoltre, il Museo organizza attività di birdwatching, visite guidate con il barchino all’interno del padule, escursioni in mountain-bike e a piedi, e laboratori ambientali per rendere quest’occasione veramente indimenticabile.